26.3.15

Aprile. Una poesia di Leonardo Sciascia

Sto a far camorra sulle cose, seduto
al sole d'aprile che in me torna
a un suo azzardo di risentimenti e di inganni.
Guardo accendersi il gioco dei ragazzi,
una rissa leggera che s'incanta
di luce, cerca un suo cuore di musica ;
forse un suo cuore di pena.
Il paese, non lontano, sembra affondare
nel verde : di là da questo gioco
pieno di voci, è solo un paese di silenzio.

da La Sicilia il suo cuore
Posta un commento

statistiche