16.6.17

Sgramignarisi, sgramignari (S.L.L.)

Sgramignarisi significa, nel mio dialetto natìo, procurarsi una escoriazione, una lieve scalfitura della pelle, per effetto di una caduta a scivolo, di uno sfregamento, di un graffio. Si può peraltro transitivamente sgramignari qualcuno o qualcuna con le unghia, se si è gatti o gatteschi.
Il verbo viene quasi certamente dalla gramigna, un'erbaccia (o - più esattamente - un gruppo d'erbacce) che gramigna si chiama anche nella lingua nazionale: il passaggio attraversi i campi che ne sono infestati può produrre fastidiosi pruriti che inducono a grattarsi. Così dopo essersi ingramignati, ci si sgramigna.

Nessun commento:

statistiche