2.6.17

Folla

Folla... come quantità di gente riunita è termine che ci è venuto dal mondo delle lavandaie, che un tempo lavavano e strizzavano; e in latino questa attività era espressa con il verbo «fullare», e «fullones» erano, appunto, i lavandai. Da qui la parola «folla» che dal primo significato di ammasso di panni strizzati passò via via a indicare una massa di gente accalcata. Giocando poi con le parole si osserva che «fòlla» sta anche per «la fo», e «la fo» sta anche per «la creo»: si può dire dunque che «folla» equivale a «creola».

Dalla rubrica Parole … parole... a cura di Florio Fabbri, Domenica quiz, 1 agosto 2013

Nessun commento:

statistiche