21.10.16

Penso al tuo culo... Una poesia estemporanea (S.L.L.)

Penso al tuo culo.
Ricordo la curva perfetta
e la morbidezza della pelle.
Vorrei farmi più audace,
carezzandolo fuori e dentro,
baciandolo.

Nessun commento:

statistiche